RACCOLTA DI MASSIME ED AFORISMI DI ASTRONOMIA

a cura di Rodolfo Calanca
 

Cieco chi guarda il cielo senza comprenderlo: è un viaggiatore  che  attraversa  il mondo senza vederlo; è un sordo in mezzo ad un concerto
 

~Camille Flammarion
 

*************
 

Io vidi
le bianche città della Luna, e l’ampiezza opalina
dei suoi laghi brillanti, delle sue argentee alture
 

~Lord Alfred Tennyson
 

***********
 

Siamo tutti polvere di stelle
 

~André Brahic

 

**********

La Terra il Mare il Cielo l'Universo

per te, con te, poeta dei prodigi,

varcammo in sogno oltre la scienza

 

~Guido Gozzano, In morte di Jules Verne

 

**********

Ma quella [scienzia] delle linee visuali ha partorito la scienzia dell’astronomia, la quale è semplice prospettiva, perché son tutte linee visuali e piramidi tagliate.

 

~Leonardo, Libro di Pittura.

 

***********

Per vedere la natura delli pianeti apri il tetto e mostra alla basa un solo pianeta, e il moto refresso di tale basa dirà la complessione del detto pianeta, ma fa che tal basa non veda più d’uno pianeta per volta.

 

~Leonardo, Codice Arundel, f. 279v

 

**********

L’astronomia è sempre gentile con i principianti. Ci sono molti lavori da fare, lavori che tutti

insieme portano a risultati cospicui, ma che, singolarmente, non richiedono grande esperienza.

 

~Fred Hoyle, La Nuvola Nera

 

********

Era tempo di gelo, ma sereno. Sulle fangose strade semibuie, sul nero dei tetti, stava librato, profondo e stellato, il cielo…

Allo sboccare sulla Piazza dell’Arbat, una immensa distesa di

stellante, profondo cielo, si scoprì agli occhi di Pierre. Quasi al centro di quel cielo…, circondata

da tutte le parti da un fitto polverio di stelle, ma spiccante fra tutte per la vicinanza alla terra,

per il biancore della luce, e per la lunga coda girata verso l’alto, stava l’enorme, sfolgorante

cometa del 1812, quella cometa, appunto, che preannunziava, secondo le dicerie, ogni sorta di

orrori e la fine del mondo…, Pierre guardava quell’astro luminoso che, percorsi con indicibile

rapidità incommensurabili spazi secondo una linea parabolica, improvvisamente, come una

freccia che si conficca in terra, s’era piantata là in quel certo punto scelto da essa in mezzo al

nero del cielo, e vi restava immobile, energicamente sollevando verso l’alto la coda, scintillando

e svariando con la sua candida luce fra le altre innumerevoli stelle ammiccanti.”

 

Lev. N. Tolstoj, Guerra e Pace (Libro secondo, parte quinta)

 

°°°°°°°°°°°°°°°

Le stelle intorno alla luna bella

nascondono di nuovo l'aspetto luminoso,

quando essa, piena, di più risplende sulla terra...

 

Saffo

 

°°°°°°°°°°°°°°

 

Lo spazio non e' affatto lontano. E' solo ad un'ora di macchina, se la tua macchina puo' andare dritto in alto.

 

Fred Hoyle

 

°°°°°°°°°°°°°

 

Gli elementi più comuni dell'universo sono l'idrogeno e la stupidita'.

 

Anonimo

 

°°°°°°°°°°°°°

Dio era allergico alla polvere cosmica. Al primo starnuto fu il big bang.

 

Ennio Cavalli

 

°°°°°°°°°°°°°

L’oggetto dell’astronomia è di fare il censimento degli astri, di distinguere quelli che sono fissi da quelli che sono erranti, di contrassegnare nel cielo il luogo nel quale gli uni non si spostano affatto e di tracciare il percorso degli altri, marcandone i limiti e le minime irregolarità dei loro moti e di conoscere i fenomeni che scaturiscono dalla combinazione di questi differenti movimenti. Quanto agli astri stessi, di osservare le loro apparenze, le loro figure e la loro grandezza relativa o reale.

 

(J.-S. Bailly, Histoire de l’astronomie ancienne, 1781)

 

°°°°°°°°°°

 

I sensi degli uomini sono ampliati mediante strumenti. I raggi dell’ottica di Newton, così come le particelle della fisica contemporanea, non sono dati in natura, sono i “dati” di una natura sollecitata da strumenti … da questo punto di vista la storia degli strumenti non è esterna alla scienza, ma ne è parte costitutiva ed integrante.

 

P. Rossi, La nascita della scienza moderna in Europa, 1997.

 

*****************************

Nell’estrema vecchiaia di questo mondo che va in malora, se mai è potuto accadere qualcosa di alquanto meraviglioso nelle arti e nelle lettere, di là da ogni speranza ed attesa, questo è stato certamente il contenuto del tuo libretto intitolato Sidereus Nuncius, o celeberrimo Galileo!


lettera di B. Schroeter a Galileo dell’8 luglio 1610

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Avendo più volte sentito cercar da alcuni il modo di fare un paro d’occhiali, che facessero l’effetto del Cannocchiale, io pensai, se ciò in tal modo si potesse fare, cioè, che si collocasse un traguardo da una banda, e dall’altra uno Specchietto cavo, poiché mettendoci noi questo paro d’occhiali, con il contrapporvi uno Specchio piano avvicinato, o allontanato, quanto comporta il veder distintamente l’oggetto dentro lo Specchietto cavo […] si otterrà l’effetto del Cannocchiale.


B. Cavalieri, Lo specchio ustorio, 1632


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

  

Tutti i libri del mondo non ti danno la felicità,

però in segreto ti rinviano a te stesso.

Lì c'è tutto ciò di cui hai bisogno, sole stelle luna.

Perché la luce che cercavi vive dentro di te.

La saggezza che hai cercato a lungo in biblioteca

ora brilla in ogni foglio, perché adesso è tua.

 

~ Hermann Hesse


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Quando un uomo osserva un vetro

può posare su di esso lo sguardo

oppure, se preferisce, attraversarlo

e spiare così il cielo.


~George Herbert, The Elixir

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Perché l'uomo non possiede un occhio microscopico?

Per il semplice motivo che l'uomo non è una mosca

Che vantaggio avrebbe, se fosse dotato di una tale ottica,

a indagare una briciola e a non vedere il cielo?


~ Alexander Pope, An essay on Man

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Non posso trattenermi dal ricordare che non è inverosimile che vi siano abitanti non solo sulla Luna, ma sullo stesso Giove. Ora, per la prima volta, si stanno scoprendo quelle nuove regioni, ma non appena qualcuno avrà insegnato l’arte di volare, fra la nostra specie umana non mancheranno i coloni. Siano date le navi e siano adattate le vele al vento celeste, vi sarà gente che non avrà timore nemmeno di fronte a quell’immensità"


~Joannes Kepler, Dissertatio cum Nuncio Sidereo


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Uno dunque è il cielo, il spacio immenso, il seno, il continente universale, l'eterea regione per la quale il tutto discorre e si muove.

Ivi innumerabili stelle, astri, globi, soli e terre sensibilmente si veggono, ed infiniti raggionevolmente si argumentano. L'universo immenso ed infinito è il composto che resulta da tal spacio e tanti compresi corpi.

 

~Giordano Bruno, De l'Infinito Universo e mondi - Dialogo III (1584)


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità,

 

~Joannes Kepler in una lettera a Maestlin


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

La geometria infatti è coeterna a Dio,

e risplendendo nella mente divina fornì a Dio

i paradigmi per ordinare il Mondo affinché

fosse ottimo e bellissimo.

 

~Joannes Kepler, Harmonice mundi

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Misuravo i cieli, adesso misuro le ombre

della terra. Lo spirito era celeste,

qui giace l’ombra del corpo.


~ Epitaffio di Joannes Kepler

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 Del Telescopio a questa etate ignoto

per te fia, Galileo, l'opra composta,

l'opra ch'al senso altrui, benché remoto

fatto molto maggior l'oggetto accosta.

[...]

E col medesimo occhial...

vedrai da presso ogni atomo distinto.

 

~Giambattista Marino, Adone (1623)

canto X: Le maraviglie, 43-44


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Se l’occhio che riguarda la stella si volta con prestezza in contraria parte, li parrà che quella stella si componga in una linea curva infocata.


~Leonardo da Vinci, Codice K, fol. 120r

 

**********************

 E non sapete voi che è ancora indeciso (e credo che sarà sempre tra le scienze umane) se l'universo sia finito o infinito? E dato che veramente ei fosse infinito, come potreste voi dire che la grandezza della sfera stellata fusse sproporzionata all'orbe magno, se essa medesima rispetto all'universo sarebbe assai meno che un grano di miglio rispetto di lei?

 

~Galileo Galilei, Opere. VI, 529

 

*********************

La nuova filosofia pone tutto in dubbio [...]

Si sono persi il Sole e la Terra, né ingegno d'uomo

Può bene indirizzare dove cercarli [...]

Tutto è in pezzi, ogni coerenza se n'è andata

Ogni supporto e ogni relazione.

 

~John Donne, Anatomy of the World, 1611

**********************

 

Le stelle sono buchi nel cielo da cui
filtra la luce dell'infinito
 

~Confucio (Chüeh 551 – Chü-fu 479 a.C.)

 °°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Queste novità di verità antiche,

di novi mondi, nove stelle, novi sistemi,

son principio di secol novo

 

~Tommaso Campanella a Galileo Galilei

Opere di Galileo, t. XIV, p. 367

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Io feci un sogno che non fu solo un sogno.

Spento era il Sole splendente, e le

stelle vagavano...

 

~Lord Byron, L'Oscurità

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

E se la Terra avesse solo una vaga idea della paura

che ha la cometa di toccarla!

 

~Karl Kraus

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Nessuna confessione religiosa ha tanto peccato

per abuso di espressioni metafisiche quanto la matematica.

 

~Ludwig Wittgenstein

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Le opere di divulgazione scientifica non sono l'espressione

del duro lavoro dei nostri scienziati, bensì del loro riposo

sugli allori.

 

~Ludwig Wittgenstein

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

L'infinito è poco più grande del finito.

 

~Leo Longanesi

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

L'evo moderno è finito. Comincia il medioevo degli specialisti.

Oggi anche il cretino è specializzato.

 

~Ennio Flaiano

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Raramente la forza della ragione prevale sulla ragione della forza.

 

~Alessandro Morandotti

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Tutto sarebbe tanto più semplice se nascessimo

con le istruzioni per l'uso e la data di scadenza.

 

~Alessandro Morandotti

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Nessuno è infallibile. La creazione dell'uomo ne è la prova.

 

~Alessandro Morandotti

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

 

TORNA ALLA HOME PAGE